Gruppo Lampogas

       8.1. - 16.1.2022
BALLOONWEEK
ASD DOLOMITI BALLOONFESTIVAL
Via Pusteria 15, I-39034 Dobbiaco
Dolomiti - Alto Adige - Italia
Tel. 0039 0474 972132
o 0039 0474 972458
Fax 0039 0474 972065
E-Mail: info@balloonfestival.it
Competizioni
indietro


Nell'ambito del Dolomiti Balloonfestivals in Dobbiaco si svolgeranno alcune delle seguenti gare fra i diversi equipaggi delle mongolfiere. Le singole gare potranno peraltro svolgersi soltanto in condizioni di tempo favorevoli.

Caccia alla volpe

In questa gara i partecipanti cercano di atterrare o di lanciare il proprio contrassegno il più vicino possibile al "pallone volpe". Ad essi viene comunicato il tempo di volo previsto del pallone volpe, il quale decide per proprio conto il momento della partenza. I concorrenti partono circa 10 - 15 minuti più tardi da una stessa area di decollo.

Fly-in 








 

Bersaglio obbligato

Il pilota si avvicina con il favore del vento al bersaglio e vi getta il proprio contrassegno; vince chi si avvicina di più al bersaglio stesso. Agli inizi di questo tipo di gara veniva indicato un solo bersaglio; questa versione invece è stata ampiamente sostituita usando più bersagli (la cosiddetta Hesitation Walz). Il pilota si sceglie il quello preferito soltanto una volta in volo. Il risultato di questa variante è che si hanno voli talvolta assai precisi: i più esperti sono già riusciti a piazzare il contrassegno esattamente al centro del bersaglio.

Bersaglio scelto

È simile a quello del " bersaglio obbligato", soltanto che è il pilota a scegliersi l'obbiettivo. Dall'osservazione preventiva di un pallone gonfiato con elio egli può essere aiutato nella scelta del bersaglio; dopodiché i piloti sono lasciati a se stessi: anche se il vento cambia essi non possono cambiare l'obbiettivo e non si possono basare su quanto fanno altri palloni vicini in quanto non conoscono il loro bersaglio. È un tipo di gara estremamente difficile.

FIFO (Fly in Fly on) 

Spesso usato con lo scopo di prolungare la gara: il pilota sceglie durante il volo un secondo traguardo e ne riporta le coordinate sul contrassegno che lascia cadere sul primo traguardo. Poi si dirige verso il secondo traguardo, quello da lui scelto, e vi lascia cadere un secondo contrassegno, destinato alla valutazione della sua gara.

Gomito

In questa gara bisogna realizzare il maggior cambiamento possibile di direzione. Dopo la partenza ogni pallone deve percorrere una distanza minima prefissata - p. es. 5 km - dopodiché il pilota fa cadere un contrassegno che fissa la sua posizione; dopodiché segue un secondo percorso, il più diverso possibile dalla precedente rotta. Per gli spettatori questa variante è abbastanza poco interessante perché i palloni si disperdono su un'ampia area. Per i piloti invece è assai stimolante: talvolta devono salire ad alta quota per trovare differenti direzione del vento.
 

Volo verso una linea di traguardo 

È l'unica gara nella quale conti la velocità. I piloti cercano di raggiungere una linea di traguardo prefissata e vince il pallone più veloce. Salendo di quota si può guadagnare velocità, ma più in alto ci può essere un vento di direzione sbagliata. Qui il pilota deve scoprire come può arrivare al più presto al traguardo - cosa particolarmente difficile se esso è posto di traverso al vento. I tempi di percorrenza differiscono a volte solo per pochi secondi, ma spesso anche di parecchi minuti. 
 

Dati di accesso