Gruppo Lampogas

   6.1. - 14.1.2018
BALLOONWEEK

ASD DOLOMITI BALLOONFESTIVAL
Via Pusteria 15, I-39034 Dobbiaco
Dolomiti - Alto Adige - Italia
Tel. 0039 0474 972132
o 0039 0474 972458
Fax 0039 0474 972065
E-Mail: info@balloonfestival.it
Storia della mongolfiera
montgolfier balloon
I Fratelli Montgolfier pensavano che accendendo un fuoco sotto la bocca del pallone, avrebbe prodotto un gas molto speciale, più leggero dell’aria, chiamato poi il ” gas dei Montgolfier”.
Questo gas salendo verso l’alto gonfiava l’aerostato e così la rudimentale mongolfiera si alzava in volo. In realtà questo gas non aveva nessuna proprietà magica, ma era solamentearia che al calor del fuoco diminuiva il suo peso specifico e saliva all’interno dell’involucro portando con sé in alto il pallone aerostatico.

Il primo vero viaggio in aerostato della storia fu fatto a Parigi il 21 novembre 1783 da Jean-Francois Pilature de Rozier con il Marchese d’Arlandes il quale aveva il compito di alimentare il fuoco e tenere a bada con una spugna imbevuta di acqua i carboni ardenti che minacciavano di incendiare l’involucro.
Il primo volo con il pallone a gasfu fattoa Parigi nel dicembre del 1783 dal lo scienziato britannico Cavendish.

Percorse una distanza di 43 chilometri e in quella occasione fu anche raggiunta un’altezza di 2700 metri, dimostrando così che l’atmosfera non era un sottile strato gassoso ma che si estendeva fino a grandi altezze.
Nell’800 l’aerostatica ebbe il suo punto di svolta consolidandosi in poco tempo si diffuse in tutto il mondo. Scienziati e studiosi si misero al lavoro, compiendo ascensioni per migliorare i propri progetti e verificare le loro teorie .
Il volo che in assoluto fece più scalpore fu quello di Charles Green che nel Novembre 1836 volò per 18 ore coprendo una distanza di 768 chilometri da Londra A Weilburg, nel ducato di Nassau.
Per questo la mongolfiera fu subito battezzata con il nome di “Grande Pallone di Nassau”.
Questo aerostato fu costruito utilizzando 1800 metri di seta bianca e rossa e l’involucro conteneva 1981 metri cubi di gas illuminante.
Oggi grazie ai fratelli Montgolfier, a tutte le persone che si sono adoperate nel tempo per lo sviluppo della mongolfiera, alle nuove aziende costruttrici di mongolfiere ed ai tessuti e materiali sempre più tecnologici, fanno sì che ilvolo in mongolfiera sia diventato molto sicuro pur essendo rimasto un volo che ha preservato tutto il fascino e la poesia di quei tempi.
I primi esperimenti di volo in mongolfiera furono fatti il 19 settembre 1783 dai fratelli Montgolfier usando come passeggeri una pecora, un gallo e un’anatra.
Riuscirono a volare dentro ad un canestro legato ad un pallone ad aria calda per circa tre chilometri.

 
Dati di accesso